L’escalation militare mette sotto una luce diversa i problemi di inflazione della Turchia, che secondo Polina Kurdyavko (BlueBay Asset Management) potrebbe attrarre parte dei flussi d’investimento in fuga da Russia e Ucraina

 

L’escalation della crisi in Ucraina può favorire flussi verso i bond della Turchia? A chiederselo è Polina Kurdyavko, Head of Emerging Markets, Senior Portfolio Manager, di BlueBay Asset Management, società specializzata nel reddito fisso.

I PROBLEMI DELLA TURCHIA

Fino a poco tempo fa la politica monetaria poco ortodossa della Turchia rappresentava un ostacolo considerato insormontabile dagli investitori in cerca di opportunità nei bond dei mercati emergenti. Ma la grave crisi esplosa in Ucraina ha cambiato le carte in tavola, rendendo alcuni Paesi – Ucraina e Russia in primis – non più investibili. La riluttanza ad aumentare i tassi d’interesse da parte della banca centrale turca, considerata fin troppo vicina al governo, potrebbe oggi essere vista con giudizi meno severi.

 

 

Fonte:www.euronews.com