Nel global outlook Bruno Rovelli, Chief Investment Strategist BlackRock (NYSE:BLK) Italia, delinea l’asset allocation giusta per un regime economico fatto di tassi bassi, nuova globalizzazione e sostenibilità

 

Il 2021 sarà l’anno giusto per un nuovo regime degli investimenti basato su tre temi principali: nuovo equilibrio per i tassi nominali, riconfigurazione della globalizzazione e accelerazione nei trend strutturali. Ipotizzando un ritorno alla normalità economica nel prossimo anno Bruno Rovelli, Chief Investment Strategist BlackRock Italia, riassume così la view in termini di asset allocation: sì ad azioni e obbligazioni corporate con sovrappeso su tech e healthcare, atteggiamento positivo verso titoli pro-ciclici e quindi sulle small cap, sì a obbligazioni High Yield e debito emergente di Cina e Asia, sovrappeso su obbligazioni governative inflation linked e della periferia dell’Eurozona. Il tutto con uno spazio “trasversale” riservato agli asset sostenibili, sia nell’azionario che nell’obbligazionario.

UNA CRISI DIVERSA DALLE ALTRE

Ma prima di arrivare alla risposta in termini di portafoglio, Rovelli ha commentato l’impatto della crisi provocata dalla pandemia sulle economie globali sottolineando le differenze con la crisi finanziaria globale del 2008. Secondo l’esperto di BlackRock, l’impatto del Covid-19 è “più simile a un disastro naturale che a una normale recessione o una crisi finanziaria”. Nell’ultima crisi finanziaria, infatti, la perdita cumulata del PIL americano su un orizzonte di 40 trimestri è stata quantificata in -50%. Questa volta, secondo le stime del BlackRock Investment Institute, lo shock sarà minore e potrebbe attestarsi su un -10% in termini di mancata crescita.

 

 

Fonte:www.investing.com