Il Bitcoin era arrivato a superare quota 37 mila dollari, quota che porta a +28% il rialzo della principale cripto nell’ultima settimana

 

Non si arresta la corsa del Bitcoin superando ogni giorno i suoi stessi record e trascinando con sé la capitalizzazione di tutto il settore.

Il Bitcoin era arrivato a superare quota 37 mila dollari, quota che porta a +28% il rialzo della principale cripto nell’ultima settimana.

Con la crescita del Bitcoin, il valore dell’intero settore, composto diverse altre monete digitali come l’Ethereum e il Tether, ha superato i 1.000 miliardi di dollari per la prima volta all’inizio di giovedì, secondo i dati di Coinmarketcap.

L’oro digitale

Da Jp Morgan (NYSE:JPM) ipotizzano un possibile balzo fino a 146 mila dollari nel lungo periodo per il Bitcoin, imponendosi come una sorta di ‘oro digitale’ e competendo col metallo giallo nella stessa classe di asset.

“Questo rialzo a lungo termine basato su un livellamento della capitalizzazione di mercato del Bitcoin con quella dell’oro a fini di investimento è subordinato al fatto che la volatilità del bitcoin converga su quella dell’oro nel lungo termine”, scrivono gli analisti di JPMorgan.

“Il motivo è che, per la maggior parte degli investitori istituzionali, la volatilità di ciascuna classe è importante in termini di gestione del rischio di portafoglio e maggiore è la volatilità di una classe di attività, maggiore è il capitale di rischio consumato da questa classe di attività”, aggiungono.

“Quest’ultima corsa al rialzo di gennaio attirerà sicuramente l’attenzione degli asset manager per diversificare ancora di più i loro asset da criptare, poiché sono ansiosi di trovare investimenti alternativi, come la cripto-valuta o l’oro, per coprire l’inflazione e i rischi geopolitici”, ha dichiarato alla CNBC Simons Chen, direttore esecutivo degli investimenti e del trading presso la società di servizi finanziari per la cripto di Babel Finance.

“Anche un gran numero di investitori al dettaglio si è unito alla corsa di recente, poiché temono di perdere l’opportunità di guadagnare facilmente e rapidamente dall’ultima corsa dei tori”, ha aggiunto.

Il Bitcoin come rifugio contro l’inflazione

L’idea del bitcoin come copertura contro l’inflazione ha continuato a prendere piede quando i governi di tutto il mondo si sono lanciati in programmi di stimolo fiscale su larga scala.

Alcuni analisti sostengono che questo potrebbe causare un aumento dell’inflazione. “Quest’ultima corsa al rialzo di gennaio attirerà sicuramente l’attenzione degli asset manager per diversificare ancora di più i loro asset da criptare, poiché sono ansiosi di trovare investimenti alternativi, come la criptovaluta o l’oro, per coprire l’inflazione e i rischi geopolitici”, ha dichiarato alla CNBC Simons Chen, direttore esecutivo degli investimenti e del trading presso la società di servizi finanziari a cripto-valuta Babel Finance.

“Anche un gran numero di investitori al dettaglio si è unito alla corsa di recente, poiché temono di perdere l’opportunità di guadagnare facilmente e rapidamente dall’ultima corsa dei tori”, ha aggiunto.

 

Fonte:www.investing.com