Sentiment dei mercati depresso ma in caso di segnali incoraggianti risulta possibile una repentina inversione positiva

 

Il sentiment è decisamente peggiorato. Senza ombra di dubbio, i mercati stanno risentendo dell’incertezza causata dalle preoccupazioni su crescita, inflazione, geopolitica e politiche monetarie. Inoltre, i rischi di un rallentamento e ulteriore rialzo dell’inflazione sono aumentati. Tuttavia, è ancora consigliabile un approccio prudente, ma in caso di segnali incoraggianti si potrebbe assistere a un’improvvisa inversione positiva del sentiment.

Queste le indicazioni del weekly outlook di Allianz Global Investors a cura di Hans-Jörg Naumer, Director Global Capital Markets & Thematic Research. Stando al “complacency indicator” della società di gestione degli investimenti globale, che rapporta le valutazioni basate sui multipli di utile espressi dai prezzi dello S&P 500, al rischio misurato dall’indice VIX della volatilità, i mercati sembrano tornati su solide basi. Naumer, tuttavia, evidenzia che i driver dell’inflazione danno prova di grande persistenza, che in USA il mercato del lavoro si conferma molto solido, e che in futuro potrebbe innescare una spirale salari-prezzi, mentre lungo le filiere si registrano pochi segnali di distensione, con conseguenze importanti su prezzi e crescita.

 

 

Fonte:www.financialounge.com