Lo svincolo a quattro livelli di Pokuase, ad Accrea, è il primo del suo genere in Africa occidentale

 

È uno dei progetti faro finanziati dalla Banca africana di sviluppo, che ha appena tenuto i suoi incontri annuali nella capitale del Ghana: i delegati hanno discusso di come far crescere il continente nonostante gli effetti della pandemia e dell’inflazione. Con un investimento di 83,9 milioni di dollari, la banca, insieme al governo, intende risolvere la congestione del traffico e altri problemi di questo nodo autostradale.

“Qui passano più di 50 mila veicoli al giorno – ha detto un ingegnere del posto -. Lo svincolo Ha ridotto gli incidenti a un livello minimo e ha anche migliorato la mobilità. Sto parlando dell’intero svincolo e delle strade locali”. Il progetto prevedeva anche la riparazione di circa 10 chilometri di strade locali e il sostegno alle comunità intorno allo svincolo di Pokuase. Oltre 12.000 studenti hanno sviluppato competenze informatiche, mentre le donne della zona hanno ricevuto una formazione e le condizioni dei loro posti di lavoro sono state migliorate.

Al meeting si è parlato di alcuni partner africani per lo sviluppo. La Norvegia, per esempio, lavora da decenni con molti Paesi africani. La Banca africana di sviluppo e l’Unione Africana vogliono sfruttare le competenze del Paese nordico in materia di energie rinnovabili e di economia blu, mentre il Segretario di Stato norvegese Bjorg Sandkjaer ha dichiarato che il suo Paese è interessato a sostenere gli sforzi del continente nel campo della sicurezza alimentare.

 

 

Fonte:www.euronews.com